April 22, 2021

GIL

Daily Global New Media

LA STORIA È DA RISCRIVERE? I POPOLI ANTICHI SONO TUTTI STATI NELLE AMERICHE – G. Ferraresi #Byoblu24

1 min read

49 thoughts on “LA STORIA È DA RISCRIVERE? I POPOLI ANTICHI SONO TUTTI STATI NELLE AMERICHE – G. Ferraresi #Byoblu24

  1. In poche parole, la manipolazione e lo sfruttamento del umanità, non e un fenomeno da poco secoli, ma e avvenuta con l'invenzione del Cristo, ciò che significa che per 2 mila anni ha regnato l'impero religioso, che con la storia di Cristo hanno fatto lavaggio di cervello al intera umanità. Oggi dobbiamo dire che sta crollando impero religioso, e sta sorgendo impero Satanico in quale si fonde anche la chiesa cattolica. Ora e più chiaro che mai, che per intere generazioni, abbiamo vissuti nella totale invenzione delle storie, che con la realtà della storia del mondo, e una bufala tramandata.

  2. sentir chiudere ricordandoci che il vostro editore siamo noi, dopo che ci è sceso il latte alle ginocchia per queste pubblicità ogni due minuti, fa sentire un tantino presi per il culo. O la smettete di monetizzare oppure abbiate la decenza di non chiudere con questo slogan, che dopo 15 pubblicità in 40 minuti di video risulta davvero stucchevole!

  3. Sì gli antichi sono stati nelle Americhe, ma quanta superficialità nell'esposizione. Il mosaico con l'Ananas NON è a Pompei ma a Roma al museo di Palazzo Massimo alle Terme. Al secondo piano, in un corridoio esterno di fronte a una finestra. Costava tanto controllare? In più non si è parlato per niente di Cesare e delle navi misteriosamente enormi dei Veneti nel De Bello Gallico, etc. etc. Peccato, era un argomento da affrontare seriamente, non così

  4. Scusate ma io non trovo nessun riferimento per contattare l'autore il libro è autoprodotto ma sul sito c'è solo un telefono per la scuola di vela . Come posso contattare galileo ferraresi per acquistare il suo libro ?vi sarei grato di un vostro riscontro . Per il resto continuate così bravissimi

  5. Bisogna avere spirito critico. Ciò che viene detto ha una sua ragionevolezza…. Ma arrivare a certe conclusioni é davvero eccessivo. Inoltre la storia ufficiale seppur nei suoi limiti non può essere cestinata e punto a capo.

  6. Di prove ce ne sono a bizzeffe, una che mi ha fatto sorridere riguarda i faraoni che a quanto pare come il nostro mondo "moderno" non disdegnava la cocaina.
    Hanno ritrovato tracce in una mummia.

  7. Bé.. Hanno mentito come sempre, 😉 stavolta non in toto, 😂 perché Colombo c'é andato, é bastato sostituire la parola conquista, volta all 'impadronimento con i massacri che ne conseguirono con la parola scoperta. 😁

  8. professore, anche l' eta' del bronzo ha visto un lungo protagonismo della Sardegna, fino alla fine dell' eta' del bronzo e l' inizio dell eta' del ferro, nella quale furono importanti maestri gli etruschi…

  9. Tutto questo parlare della terra piatta? E in maniera errata? Come fa a dire che prima del 1800 nessuno riteneva che la terra fosse piatta? Ha parlato lui stesso della chiesa che credeva la terra fosse piatta. Boh, si parla di conoscenza, onestà intellettuale e poi coloro che sono chiamati a parlarne sembra ragionino solo per ossimori.
    Per chiarezza non sono un terrapiattista..

  10. Parlate del fatto che l F. B. I ha trovato Hitler sano e vegeto nel 73 in Argentina.
    Oppure come mai quando si atterrò sulla luna, nella ripartenza del Shuttle verso la terra, sono riusciti a filmare il tutto ma, a quanto pare dimenticando il cameraman sulla Luna?!

  11. Senpre tutto interessante. .
    MA ASCOLTARE TE E VIRGINIA È VERAMENTE STRESSANTE COME PARLATE….
    TU STAI DIVENTANDO LA COPIA PEGGIORE DI VESPA….
    MA LE " S " TAGLIENTI E LE "J" (I) INVECE DI " GLI "
    PROPRIO NON CI RIUSCITE A CORREGGER'LI?
    "SCOGLIO" "SCOIO;…
    "CONSIGLIO" ;'"CONSIJO"
    PIETÀ…
    DEVO STAR MALE A SENTIRE COME PARLATE.OGNI MALEDETTA VOLTA.
    MQ UN CORSO DI DIZIONE?….
    PER PIETÀ FATELO!
    VI PREGO!!!
    STRINGO I DENTI OGNI VOLTA PER ASCOLTARE LE NOTIZIE3….

  12. La cartografia e la storiografia anctica son da sempre il mio ambito di studo preferito, e mi son trovato spesso in disaccordo con molte ricostruzioni di accademici inerenti ad esempio agli itinerari di Annone o Alexandros. Tuttavia questa ricerca per quanto interessante dimostra ben poco sulla reale presenza degli antichi nelle Americhe, perlomeno di una presenza assidua e significativa al fine di giustificare contatti non sporadici. Lo stesso libro di Russo "l'America dimenticata" a mio modo di vedere tratta il tema talvolta in maniera faziosa. Ad esempio pur di giustificare il diffusionismo si accinge a spiegare come un carro giocattolo azteco sia stato per forza di cose importato dagli eurasiatici, mentre non spiega come gli aztechi dagli eurasiatici non abbiano ereditato una marea di nozioni ben piu utili, dalla navigazione in mare aperto alla volta ad arco. O ancora di come non vi siano rilevanti mescolanze di geni fra le due etnie. O ancora del perche i romani che descrissero persino la Cina (Thinae metropolis) e il sud est asiatico non si siano mai interessati (da Polibio a Strabone e poi Tolomeo o Posidonio o Rufo Efesto) a parlare scanditamente di una terra oltre l 'atlantico. Certo è possibile vi sia l errore tanto rinomato dal professpr Russo, sarebbe davvero un ipotesi interessante, ma tale rimane. Per ora a mio modo di vedere vi sono molte più ragioni per credere che contatti assidui e periodici fra i due macrocontonenti mai vi furono stati prima di quelli gia noti. Poi la realtà la conosce solo chi l'ha vissuta.

  13. Io so che prima di Colombo, ci fosse arrivato Amerigo Vespucci e da li il nome america, mi risulta anche che Colombo era in realtá un commerciante di schiavi e stava cercando carne fresca… e non il passaggio per arrivare alle indie dalla parte opposta, come ci hanno sempre detto.

  14. C' e' una mappa precedente al 1492 dove sono marcate delle isole nella posizione delle antille con lo scudo portoghese quindi gia' possessioni portoghesi ed il nome al lato e anteilha che significa in portoghese prima delle isole quindi prima a che ? I portoghesi gia' sapevano ma avevano un trattato con gli spagnoli il raya che se dichiaravano ufficialmente l' esistenza dovevano consegnarle alla spagna. I portoghesi sapevano delle americhe e dell australia molto prima delle date ufficiali almeno 50 anni prima. Addirittura l australia 200 anni prima se vedete la mappa del valard.

  15. Sono molto convinto che la storia vada riscritta, ma non si può fare troppo affidamento sulle parole di Plinio il Vecchio, per esempio.
    Lui aveva visto i draghi e li descriveva pure nel comportamento! Facevano agguati dagli alberi agli elefanti e li tirano per aria!
    Ci spiegava pure che "In Etiopia e in India vengono allevati e usati da re Giuba in 4 o 5 come muro difensivo". Ora voglio dire, forse il mais era realmente mais data la descrizione, ma plinio il vecchio era anche un gran cazzaro.

  16. io ovv credo alla "sfericita'" della terra ma si sa di qualcuno senza rotte varie e "strane" che partendo da un punto poniamo "Torino" abbia fatto precisamente tutto il globo e sia ritornato a "Torino" con precisione? perche' spesso si fanno deviazioni, rotte alternative, "allargamenti" scorciatoie…una mia curiosita'

  17. ma come mai i romani o questi antichi popoli ne parlavano o scrivevano poco di questi paesi lontani, e date le navi lontanissimi? e i popoli autoctoni delle americhe descritti con meraviglia solo nel 1400 e 1500? perche' non ne abbiamo menzione, data la diversita' di costumi e sociale oltre che fisica?

  18. Ce ne sono di cose da riscrivere, tipo la storiella della diaspora, gli ebrei che in realtà non sono mai stati cacciati da nessuno ma che vengono tutt'ora compatiti come dei poveretti senza terra…. o della storia dell'unità d'italia, descritta come una grande avventura di Garibaldi, in realtà fu un furto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

20 + three =